Abstract

Brisighella è nota per essere "la città dei cardinali". Dal dopoguerra agli anni Ottanta era, assieme a Faenza, "l'isola bianca" della Romagna comunista e Repubblicana. Ma agli inizi del secolo scorso era l'idea socialista a prevalere. E dopo la scissione di Livorno che nel 1921 diede vita al PCd'I, i comunisti brisighellesi furono tra i primi ad aprire sezioni del nuovo partito e a subire, poi, le persecuzioni del regime fascista.

Leggi tutto

Prefazione di Vasco Errani

Chi ha tra le mani “I comunisti nella terra dei preti” ossia l’ottimo lavoro  di Visani e Baldi, deve sapere che la finestra che sta aprendo getta uno sguardo sulla storia dell’Italia, sul PCI, sulla Romagna. Raccontando di donne e uomini in carne e ossa i cui racconti riflettono i diversi aspetti di un percorso collettivo.

Con un obiettivo che ritengo gli autori riescano a cogliere: quello di restituire ad una riflessione pubblica la storia di una comunità, il significato profondo di un impegno che, attraverso passioni e sacrifici, si sviluppa attraverso più generazioni tanto da cambiare la nostra società con la ricostruzione, il boom economico e le grandi lotte operaie e studentesche, fino a giungere alle sfide odierne delle nuove ineguaglianze, del rapporto uomo-natura-ambiente, della società “liquida”, del ritorno dei populismi.

Leggi tutto

Prologo di Marco Serena

La storia del Partito Comunista Italiano è sicuramente complessa e meritevole di attenzione.

Contraddistinto per un profondo radicamento sul territorio, sia a livello nazionale che regionale, e da una organizzazione capillare che, se durante il periodo clandestino del ventennio fascista ne ha permesso la sopravvivenza, nel dopoguerra ne ha contraddistinto l’iniziativa vitale rispetto alle altre forze politiche.

Leggi tutto

Post-fazione di Daniela Galliani

Per chi, come me, è stato parte di questa storia non è facile intervenire. C’è il rischio di una prospettiva corta, di lasciarsi andare a giustificazioni e ancor peggio a nostalgie o, per contro, ad anatemi e giudizi sommari, tutti contrastanti con il mio mestiere.

Tuttavia, di fronte a questo regalo che Claudio e Viscardo ci hanno fatto, proverò a non sottrarmi al compito.

E dico subito che questo libro è importante.

Leggi tutto

Con il patrocinio di

Con i patrocinio di:

patrocinio

Si ringrazia per la collaborazione:

logo istorico

 

logo bellaciaoSi ringrazia la Fondazione Bella Ciao, che ha incoraggiato e sostenuto questo progetto finanziando i costi di stampa e distribuzione del libro.

Un ringraziamento particolare va all’Istituto Storico della Resistenza di Ravenna e provincia, che ha collaborato alla ricerca e alla verifica delle fonti e ha contribuito all’editing del libro.

Grazie anche alla Fondazione Gramsci, per il riconoscimento che ha voluto dare a questo lavoro attraverso la post-fazione di Dianella Gagliani, che è nel Comitato scientifico della Fondazione, all’Anpi e al Comune di Brisighella che hanno dato il loro patrocinio e sostegno concreto all’iniziativa.